INCIT EV

Large demonstratIoN of user CentrIc urban and longrange charging solutions to boosT an engaging deployment of Electric Vehicles in Europe

INCIT-EV mira a dimostrare un insieme innovativo di infrastrutture di ricarica, tecnologie e MODELLI di business associati pronti a migliorare l’esperienza degli utenti del veicolo al di là dei primi utilizzatori, favorendo così la quota di mercato del veicolo nell’UE. Il progetto cercherà l’emergere delle preferenze inconsce degli utenti EV basandosi sulle ultime tecniche di neuroscienze per adattare gli sviluppi tecnologici alle aspettative soggettive degli utenti. 5 ambienti demo per le condizioni urbane, periurbane ed extraurbane saranno pronte per la diffusione di 7 casi di utilizzo, riguardanti:

  • Ricarica intelligente e bidirezionale ottimizzata a diversi livelli di aggregazione;
  • Corsia di ricarica wireless dinamica in un’area urbana;
  • Ricarica wireless dinamica per lunghe distanze (prototipo di e-road per corridoi TEN-T);
  • Hub di ricarica in un impianto di park&ride;
  • Sistemi di ricarica Superfast per corridoi UE;
  • Infrastruttura di ricarica bidirezionale CC a bassa potenza per veicoli elettrici, compresi i veicoli a due ruote;
  • Possibilità di ricarica wireless per corsie di coda taxi in aeroporti e stazioni centrali;
  • Questi casi d’uso perseguono innovazioni nelle attuali soluzioni di ricarica, nonché la loro integrazione senza soluzione di continuità nelle infrastrutture di trasporto esistenti, reti, TIC e civili.

A tal fine sarà sviluppata la piattaforma INCIT-EV che comprende un DSS e una serie di App che rispondono alle esigenze degli utenti e degli stakeholder della mobilità elettronica.

Questo progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione europea nell’ambito della convenzione di sovvenzione n. 875683.

Partners europei

Renault Sas (FR), Ville De Paris (FR), Institut Vedecom (FR), Institut Francais Des Sciences Et Technologies Des Transports (FR), De L’amenagement Et Des Reseaux (FR), Psa Id (FR), Colas (FR), Eurovia Management (FR), Enedis, Ayuntamiento De Zaragoza (ES), Fundacion Circe Centro De Investigacion De Recursos Y Consumos (ES), Energeticos, Red Electrica De Espana S.A.U. (ES), Idneo Technologies Sau (ES), Ingenieria Tecnica Del Trasnporte Tria Sa (ES), Comune Di Torino (IT), Fondazione Links – Leading Innovation & Knowledge For Society (IT), Politecnico Di Torino (IT), Iren Spa (IT), Prima Electro Spa (IT), Fpt Industrial Spa (IT), Noord-Holland, Greenflux Assets Bv (NL), We Drive Solar Nl Bv (NL), Pitpoint.Ev Bv (NL), Eesti Energia As (FI), Evbox Bv (NL), Eles Doo Sistemski Operater Prenosnega Elektroenergetskega Omrezja (SI), Univerza V Ljubljani (SI), Atos Spain Sa (ES), Bit & Brain Technologies Sl (ES), Qi Energy Assessment Sl (ES), Association Europeenne Des Vehicules Electriques Routiers (FR), Bursa Buyuksehir Belediyesi (TR), Stadtwerke Norderney Gmbh (DE).

Il progetto a Torino

Il caso d’uso sarà situato nella parte meridionale della Città, all’interno di un parcheggio (Caio Mario Car Park) che offre 430 posti auto e un collegamento ottimale con i principali servizi di trasporto pubblico urbano (tram 4 e 10; autobus 18, 38, 39, 40, 41, 43 e 62). Le tariffe park&ride includono sconti per gli utenti intermodali (con abbonamento annuale o mensile). In quest’area verrà testata una micro-griglia intelligente, comprendente diverse stazioni di ricarica in corrente continua con diverse tecnologie e prestazioni, alimentate cioè dalla rete in corrente continua del tram. Il campo di test integrerà anche le strutture e le conoscenze sviluppate nei progetti precedenti, come FABRIC (dynamic charging WPT) e ASSURED (super-fast static charging).

Il test includerà:

  • 10 punti di ricarica bidirezionali conduttivi da 3,6 kW per EV (tensione massima 400V) – distribuiti in INCIT-EV;
  • Un punto di ricarica conduttivo statico superfast unidirezionale da 150kW per auto – installato in INCIT-EV;
  • Un piccolo binario 20kW (max) DWPT unidirezionale per applicazioni stazionarie per diversi tipi di veicoli – schierato in INCIT-EV
  • Un punto di ricarica WPT statico unidirezionale superveloce da 100kW dedicato a furgoni leggeri o piccoli autobus – già utilizzato nel progetto H2020 ASSURED;
  • Una memoria comune (solo simulata).

L’hub di ricarica sarà collegato con la piattaforma dati delle stazioni di ricarica regionali (PUR) e con le principali piattaforme europee Eroaming.Miglioramenti dell’esperienza utente: Il charging hub fornirà agli utenti diverse tecnologie con prestazioni e prezzi diversi al fine di rendere disponibile un ampio bouquet di scelte. A seconda delle loro esigenze specifiche l’utente sarà in grado di scegliere l’opzione che è più adatto per loro (ad es. di solito i pendolari possono lasciare l’auto tutto il giorno e beneficiare di prezzi più bassi, e se una volta che hanno bisogno di una carica veloce di pochi minuti, possono utilizzare i caricabatterie superfast). Il sistema di pagamento interoperabile con l’attuale sistema di biglietteria elettronica per il trasporto pubblico (PIF) garantirà la massima accessibilità della ricarica e una migliore esperienza utente. Grazie al collegamento con la rete tranviaria si possono sperimentare nuovi modelli di business (es. coinvolgendo l’operatore del trasporto pubblico) che permettono di ridurre i prezzi per gli utenti finali per favorire l’utilizzo del trasporto pubblico per entrare in città. Inoltre, lo sviluppo di nuovi modelli di business collaborativi può aumentare l’integrazione e lo scambio di dati tra i diversi attori coinvolti (es. Comune, operatore di trasporto pubblico, servizi di carsharing, gestione della rete elettrica, ecc.).

I numeri

  • INCIT-EV coinvolgerà 3.475 conducenti privati di veicoli EV, oltre a 10 comunità locali, 4 cooperative di taxi, 4 car sharing e 4 società di condivisione Levs. In totale, il progetto mobiliterà direttamente un investimento di 8.872 milioni di euro.
  • Il consorzio INCIT-EV conta con 33 partner, tra cui 3 OEM, 6 fornitori di tecnologia di ricarica e 5 pubblici
    autorità, 6 RTO, 2 società di TIC, 2 società di infrastrutture stradali, 4 DSO, 2 TSO, 2 PMI con esperienza in comportamento degli utenti e sfruttamento della mobilità elettronica, servizi di car sharing PMI e un’associazione di utenti EV.

Vai al sito web del progetto

228250

Contributo UE alla Città di Torino

33

Partners