CESBA MED

Sustainable MED Cities

La sfida affrontata da CESBA MED, di cui la Città di Torino è stata capofila, è stata quella di sviluppare, a partire dai risultati di 10 progetti europei della programmazione 2007-2013, strumenti innovativi di valutazione e supporto al policy making, per implementare piani di efficientamento energetico più efficaci e capaci di considerare gli edifici pubblici nel contesto dei distretti urbani in cui si trovano.

I partner europei

Città di Torino (IT), iiSBE Italia R&D (IT), Città di Udine (IT), Envirobat BDM (FR), Rhônalpénergie Environment (FR), Governo della Catalogna (ES), Città di Sant Cugat (ES), Università di Malta (M), National Observatory of Athens (GR), CESBA, Energy Institute Hrvoje Požar (HR), Comunità Urbana di Aix-Marsiglia (FR).

Il progetto a Torino

Il miglioramento dell’efficienza energetica è stata una strategia chiave per ridurre l’impatto ambientale degli edifici pubblici. Ma di solito i piani di efficienza energetica non sfruttano appieno il potenziale di sinergie che gruppi di edifici potrebbero offrire. Le misure di efficienza energetica e la loro implementazione a livello di quartiere (ad esempio il teleriscaldamento, le installazioni fotovoltaiche, ecc.) hanno dimostrando chiaramente che un approccio su scala di edificio non è ottimale per raggiungere miglioramenti significativi e convenienti. Tuttavia, a livello di quartiere, i processi decisionali e la progettazione dell’intervento sono più complessi. Molti progetti europei hanno affrontato questo tema proponendo diverse metodologie, strumenti e indicatori. CESBA MED ha voluto testarne 10 e selezionare le soluzioni più convenienti e operative. Sulla base della valutazione dei risultati dei test, si è definito un quadro comune di valutazione della sostenibilità a scala urbana, un set di 8 strumenti di valutazione regionale (CESBA MED SNTool) e un processo decisionale innovativo per supportare lo sviluppo di piani di efficienza energetica per gli edifici pubblici nel contesto dei loro quartieri circostanti. CESBA SNTool ha consentito di produrre il Passaporto MED per confrontare le prestazioni degli edifici e dei quartieri, in linea con la CE COM 2014 445. E’ stata inoltre creata una rete CESBA MED di città per massimizzare la trasferibilità dei risultati. Corsi di formazione e workshop sono stati organizzati nell’area MED. Il progetto è stato parte dell’iniziativa europea CESBA.

Le azioni concrete

CESBA SNTools: Sulla base della valutazione dei risultati dei test dei risultati di diversi progetti UE, un quadro generale e 8 strumenti di valutazione contestualizzati (CESBA SNTools) sono stati sviluppati insieme a una metodologia di applicazione. Gli strumenti erano destinati a supportare i decisori e i gestori del patrimonio edilizio pubblico nell’implementazione di piani di retrofit energetico più efficienti, combinando la scala dell’edificio e quella urbana. Ciò ha significato la possibilità di identificare la strategia di retrofit più conveniente considerando l’edificio in relazione alla sua area urbana e verificando la possibilità di attivare sinergie tra gruppi di edifici.
CESBA MED Passport: E’ stato sviluppato un insieme di criteri, indicatori e parametri comuni per permettere il confronto delle prestazioni raggiunte dagli edifici pubblici e dalle aree urbane nelle diverse regioni MED e un modo comune di visualizzare i risultati. Questi elementi hanno dato forma al CESBA MED Passport.
Sistema di formazione CESBA MED: Un sistema di formazione per trasferire gli strumenti e la metodologia CESBA MED ai principali gruppi target è stato sviluppato, testato e validato. Il sistema di formazione era fondamentalmente indirizzato agli utenti degli strumenti (profilo tecnico) e ai decisori (profilo politico e gestionale). Il sistema includeva programmi, materiali di formazione e una piattaforma di e-learning.
CESBA MED Network: Per massimizzare la capitalizzazione dei risultati del progetto, la loro trasferibilità e durabilità, è stato implementato un sistema CESBA MED basato principalmente sull’attivazione formale di un CESBA MED Cities Network. La rete è stata finanziata su un documento politico CESBA MED e su una Guida CESBA MED. Il sistema CESBA MED ha consentito di aumentare il numero di proprietari/gestori di immobili che adottano gli strumenti e la metodologia CESBA MED.

I numeri

  • Finanziamento UE (PROGRAMMA INTERREG MED) al progetto: € 3.190.375,00 (di cui € 366.605,00 alla Città di Torino)
  • Durata: 36 mesi Novembre 2016 – Ottobre 2019

Vai al sito web del progetto

366605

Contributo UE alla Città di Torino

36

mesi durata del progetto